Tutti i consiglieri dell’Ordine e del Consiglio di Disciplina non percepiscono alcuna retribuzione per l’attività ordinistica, né alcun tipo di indennità o gettone di presenza. Hanno diritto, come tutti gli iscritti che svolgano attività analoghe, al rimborso delle spese sostenute a fronte di presentazione dei relativi giustificativi.