Nota U.S.R. Regione Umbria

Pecisazioni su incompatabilità contributo per indagini geognostiche

In riferimento alla nota dell'Ufficio Speciale Ricostruzione di cui all'allegato sotto riportato, il Consiglio dell'Ordine dei Geologi del Lazio, prendendone atto e non condividendone le conclusioni, lamenta la perdurante difformità di interpretazione delle norme, da parte dei diversi UUSSR, problematica già ripetutamente segnalata al Presidente del CNG, Francesco Peduto, e da questi all'Osservatorio preposto, per le azioni del caso che tuttavia non sono mai state incisive o chiarificatrici.

La situazione è particolarmente grave nei comuni interessati dal sisma 2016 della Regione Lazio, ove vige il Regolamento Sismico di cui alla DGR 375/16: gli iscritti stanno operando con gravi difficoltà, pur di riuscire ad espletare i propri incarichi in un ambito già particolarmente difficoltoso in relazione a procedure, tempistiche e modalità di liquidazione.

Considerato quanto premesso in riferimento alla nota dell'USR Umbria, è opinione di questo Consiglio che il rispetto dell'art. 23 "cointeresse" del Codice Deontologico vigente, sia la procedura corretta per poter operare in trasparenza e nel rispetto delle norme vigenti.

Roberto Troncarelli

Allegato

pubblicata in data 23 ottobre 2018 - Professione - Ordine

home Professione Nota U.S.R. Regione Umbria