Home»Ordine»Obbligo di possesso di recapito digitale e aggiornamento recapiti ai fini della espressione del voto telematico da remoto alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine dei Geologi del Lazio.

Obbligo di possesso di recapito digitale e aggiornamento recapiti ai fini della espressione del voto telematico da remoto alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine dei Geologi del Lazio.

1
Condivisioni
Pinterest WhatsApp

Gentile collega,

il Decreto legge n. 76 del 2020, convertito dalla Legge n. 37/2020, ad integrazione del precedente art. 16 del DL 185/2008, prevede che ciascun iscritto all’Albo professionale o Elenco Speciale che non possegga o non comunichi all’Ordine di appartenenza un domicilio digitale valido ed operante (definito indirizzo elettronico eletto presso un servizio di posta elettronica certificata o un servizio elettronico di recapito certificato qualificato) sia obbligatoriamente soggetto a diffida ad adempiere entro 30 giorni, trascorsi i quali l’Ordine deve comminare la sanzione della sospensione dell’iscritto fino all’avvenuta comunicazione del domicilio digitale (PEC).

Anche in considerazione delle imminenti elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine dei Geologi del Lazio, che si svolgeranno in via telematica da remoto, ti invito, pertanto, ad aggiornare i recapiti presenti all’interno della tua area riservata, sul sito istituzionale dell’Ordine www.geologilazio.it.

Al fine di adempiere a quanto previsto dalla normativa vigente, ma anche di esercitare il diritto di voto in via telematica, occorrerà che nel campo “posta elettronica certificata” sia presente un unico indirizzo di PEC valido ed operante, e nel campo “cellulare” sia presente un solo numero di cellulare, riportato senza spazi e solo con numeri.

Per poter votare, infatti, occorrerà non essere sospesi e che l’Ordine sia in possesso dei dati anagrafici aggiornati e, in particolare, di un numero di telefono cellulare in grado di ricevere sms e di un indirizzo di PEC, attivo e funzionante, a cui inviare le chiavi di accesso all’Assemblea elettorale ed al Seggio telematico (piattaforma di voto).

Con l’occasione, è opportuno verificare anche gli altri recapiti presenti (indirizzo e-mail, di residenza, di eventuale domicilio professionale, ecc.). Al contrario della PEC, l’indicazione del numero di cellulare non è obbligatoria, ma risulterà fondamentale nel semplificare l’accesso alle procedure di voto, oltre che per usufruire dei servizi di promemoria, sia per le elezioni che per altre scadenze, forniti dall’Ordine.

Ti ringrazio per la collaborazione e ti auguro una buona giornata.

Il Presidente

Dr.ssa Geol. Tiziana Guida

Articolo precedente

Il metodo Airborne em come strumento per lo studio di problematiche idrogeologiche, geotecniche ed ambientali

Articolo successivo

Ciclo webinar AIGAA, primo evento: "Un passo verso il futuro: approcci per Carte dinamiche di suscettibilità da frana" - 30 marzo 2021 ore 16,30