Home»Ordine»MODALITA’ DI PAGAMENTO DELLE QUOTE D’ISCRIZIONE 2020

MODALITA’ DI PAGAMENTO DELLE QUOTE D’ISCRIZIONE 2020

4
Condivisioni
Pinterest Google+

Tutti i colleghi regolarmente iscritti all’OGL hanno ricevuto, tramite PEC, l’avviso di pagamento della quota d’iscrizione 2020. Nella vostra casella PEC troverete un messaggio inviato dal nostro patner tecnologico, Banca Popolare di Sondrio, con allegato un PDF contenente l’avviso di pagamento PagoPa relativo alla sola quota dovuta all’Ordine dei Geologi del Lazio.

Si invitano tutti gli iscritti ad aprire la casella PEC registrata presso l’Ordine, chi non avesse ricevuto il bollettino PagoPa è pregato, in prima istanza, di verificare nella propria area iscritti l’indirizzo PEC inserito, successivamente può inviare una segnalazione tramite email a ordine@geologilazio.it.

L’importo dovuto è il medesimo dello scorso anno per tutte le sezioni dell’Albo e non include la quota dovuta al CNG. La scadenza per il pagamento è il 31/1/2020, l’OGL, in seguito all’emergenza COVID-19, con delibera del 17/3/2020, ha prorogato al 31/7/2020 il termine per il pagamento senza la maggiorazione di € 40 a titolo di rimborso spese di segreteria. Si evidenzia che la quota d’iscrizione all’OGL in quanto scaduta il 31/1/2020 non rientra tra i pagamenti sospesi dall’art.68 del D.L. 18 del 17/3/2020.

In seguito alla nuova normativa che prevede per tutte le Pubbliche Amministrazioni, compresi gli Enti Pubblici non Economici come il nostro, di aderire ed utilizzare esclusivamente per l’incasso di tutte le proprie entrate il nuovo sistema di incasso denominato ”PagoPA”, tutti gli iscritti sono pregati di utilizzare per il pagamento esclusivamente il bollettino ricevuto per PEC (non effettuare bonifici). Il pagamento tramite bonifico potrà essere respinto e comunque non garantisce la regolare registrazione del pagamento.

L’avviso di pagamento PagoPa può essere pagato tramite numerosi canali sia online che fisici; l’iscritto che preferisca pagare in contanti può rivolgersi oltre che presso gli sportelli bancari, anche presso tutti i punti vendita Sisal, Lottomatica e Banca5 semplicemente presentando la stampa del PDF ricevuto per PEC o semplicemente mostrando i relativi codici a barre o QRcode sullo schermo del cellulare o del tablet. Si evidenzia che al momento non è possibile pagare l’avviso PagoPa presso gli sportelli postali in quanto emesso da un istituto bancario.

L’avviso di pagamento PagoPa è inoltre pagabile online tramite carta di credito, bonifico Mybank, Satispay, Paypal, ecc. sull’internet banking della propria banca oppure sui siti d’intermediari autorizzati (ScrignoPagofacile, Pagocomodo, ecc.). Le commissioni generalmente non superano i 2€ comunque si consiglia di verificare i costi prima del pagamento.

Le modalità di pagamento online variano leggermente da portale a portale, il dato principale richiesto è il Codice Avviso talvolta definito anche IUV (identificativo unico di pagamento) un codice che identifica in maniera univoca il pagamento dovuto.

La Banca Popolare di Sondrio mette a disposizione un portale PAGOFACILE.POPSO.it sul quale è possibile pagare l’avviso PagoPa tramite carta di credito, Paypal e Mybank anche senza registrazione. Il sistema richiede l’immissione del codice avviso e codice fiscale dell’OGL entrambi riportati nell’avviso di pagamento.

Molte banche tra cui Intesa, Unicredit, Fineco, UBI utilizzano il sistema Cbill accessibile dal proprio internet banking, dopo l’accesso con le ordinarie modalità, scegliere il servizio Cbill tra quelli di pagamento, il sistema vi richiederà un codice azienda che per il nostro ordine è 7F439, il codice è recuperabile anche ricercando “geologi Lazio” nella apposita ricerca anagrafica.

Per informazioni far riferimento al sito ufficiale PagoPa https://www.pagopa.gov.it/it/dove-pagare/. Qualunque sia il canale di pagamento scelto si consiglia vivamente di conservare con cura la ricevuta del versamento.

La quota 2020 d’iscrizione all’Ordine dei Geologi del Lazio non è rateizzabile.

Articolo precedente

Adeguamento ISTAT spese istruttoria e conservazione progetti autorizzazione sismica

Articolo successivo

Giornata regionale dell’alfabetizzazione sismica